Altragricoltura torna in strada.

Comunicato stampa

Conferenza stampa lunedì 04 Novembre ore 10:00

Via Generale Cascino, 86 – sede di Altragricoltura, Vittoria (RG)

 Ieri, 31 Ottobre alle ore 19:00, c/o la sede di Altragricoltura a Vittoria si è tenuta un’assemblea degli iscritti con al centro del dibattito l’urgente necessità di mobilitarsi data l’assenza di risposte da parte delle istituzioni sulla grave situazione che riguarda la vendita all’asta di aziende agricole e case d’abitazione.

“Non possiamo permettere che continui lo sciacallaggio indiscriminato a danno delle nostre aziende e delle nostre case”, dice Tano Malannino, presidente di Altragricoltura, “Le vendite all’asta sempre più numerose a cui stiamo assisntendo e che mettono in ginocchio la nostra gente e il nostro territorio non può continuare tra l’indifferenza generale e in modo particolare delle istituzioni”.

Si è deciso, pertanto, di tenere una conferenza stampa per lunedì 04 Novembre p.v., alle ore 10:00 c/o i locali di Altragricoltura in Via Generale Cascino, 86 a Vittoria, per illustrare non solo le motivazioni della protesta ma anche le modalità di attuazione.

Alla conferenza stampa parteciperanno anche l’Associazione Libera, l’antiracket Sicilia, SOS impresa Sicilia, Articolo1 e l’imprenditore Angelo Giacchi.

La stampa tutta è invitata a partecipare.

“Giù le mani dalle nostre terre”. Presentato oggi il programma delle iniziative.

conferenzaSe qualcuno pensa di entrare nell’azienda Conte dopo averla comprata all’asta ha fatto male i suoi conti” così ha spiegato in conferenza stampa Gianni Fabbris il messaggio centale affidato alla giornata di martedi prossimo 19 Marzo 2013.

Dopo aver vinto la prima battaglia per evitare di vendere i beni della Cooperativa Agricola di Basilicata di Scanzano Jonico e mentre prosegue il percorso per salvare la CAB definitivamente dal rischio chiusura, l’attenzione della campagna “Giù le mani dalle nostre terre” di Altragricoltura si sposta nelle campagne di Policoro con l’obiettivo di estendersi a tutto il Metapontino.
Sempre più in questi giorni  aziende agricole (ma anche artigiani ed esercenti oltre che a famiglie di lavoratori) a rischio usura o con i beni in vendita  si stanno rivolgendo ad Altragricoltura ed, in particolare, agli sportelli del Soccorso Contadino, per chiedere supporto ed assistenza” continua Fabbris “segnalando una realtà sempre più drammatica di intreccio fra la crisi economica, l’estendersi di rischio usura, le vendite all’asta di beni e il consolidarsi del rischio di presenza di criminalità organizzata in un Metapontino dove manca la prospettiva del futuro e dove le attività economiche, i lavoratori e le famiglie continuano a non avere risposte politiche e istituzionali“.

Conferenza stampa congiunta Altragricoltura,Comitato TerreJoniche: per augurarci un anno nuovo diverso e più giusto

Invito alla conferenza stampa congiunta
Altragricoltura – Comitato TerreJoniche
per info Gianni Fabbris 3466483882

 

2012: gli alluvionati del Metapontino e gli agricoltori di Basilicata non lo rimpiangeranno
Che finisca presto e il nuovo sia diverso….perchè cambiare si deveMatera, Piazza Vittorio Veneto (belvedere sui sassi) 02 Gennaio 2013 ore 10

 

Una delegazione di agricoltori lucani incontrerà i giornalisti a quasi due anni dall’alluvione nel Metapontino mentre sta esplodendo drammaticamente la crisi nelle campagne. Se non si interviene nei primi mesi dell’anno, la campagna agraria del 2013 corre il rischio di essere l’ultima per molte delle aziende lucane.
In conferenza stampa faremo il punto sulla vertenza alluvione mentre stanno cominciando ad arrivare i primi risultati di una iniziativa che avrebbe dovuto avere ben altre risposte e sulla crisi delle aziende agricole regionali. Porteremo una bilancia…. per capire quanto pesa sulle nostre vite l’incapacità di dare risposte ad un territorio, le sue comunità i suoi cittadini, per pesare quanto siamo stati capaci di rispondere ai bisogni incalzando la politica e le istituzioni e (soprattutto) quanto peserà la nostra azione futura.
Porteremo anche tre lettere che leggeremo ai giornalisti: una ai cittadini lucani, una al Presidente De Filippo ed una all’assessore all’agricoltura Mastrosimone.

Vi aspettiamo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi