Per un’agricoltura etica

I diritti dei braccianti come valore fondamentale.

Nel blog denuncerò, come sempre, le situazioni di sfruttamento lavorativo che si verificheranno nei luoghi di lavoro cercando di promuovere una cultura della legalità e del rispetto dei diritti a partire dalla promozione di nuovi strumenti di contrasto al lavoro nero e all’illegalità per il nostro mercato del lavoro. Infine informerò la collettività e i consumatori sugli avanzamenti del progetto NOCAP di cui sono il fondatore.

Il progetto ha l’obiettivo di dare rispiro agli agricoltori, ai braccianti e a tutti gli attori della filiera agroalimentare, costruendo condizioni di mercato e di lavoro sostenibili, diverse dall’attuale impostazione. NOCAP in qualche modo nasce per costruire un’alternativa alla grande distribuzione organizzata.

Contatta Yvan: info@nocap.it
vedi la scheda di Yvan Sagnet

Per un'agricoltura etica
  • Stop immediato dei mezzi non a norma e controlli a tappeto anti-caporalato Agosto 1, 2018 Katya MadioSedici vittime, braccianti agricoli africani, in soli tre giorni nella provincia di Foggia. Questa strage va fermata. Chiediamo lo stop immediato di tutti i mezzi non a norma impiegati per il trasporto dei braccianti nei campi agricoli: non adibiti al trasporto di persone e non in regola con la dovuta documentazione per circolare sulle strade. Siano accertate le dinamiche degli episodi mortali avvenuti in questi giorni nelle strade foggiane: chiarire se in questi contesti si siano verificati episodi di caporalato, di degrado delle condizioni di lavoro e di violazione della legge in materia. Questi controlli vanno fatti immediatamente e con severa efficacia ...
  • Braccianti schiavi. L’ultimo arresto dimostra che la lotta è ancora molto lunga. Aprile 28, 2018 Yvan Sagnet“L’arresto del caporale a Castellaneta dimostra che il caporalato c’è in provincia di Taranto come c’è in tutta Italia e che la lotta al caporalato va proseguita. Il suo arresto, peraltro, deve ora essere seguito dall’arresto del suo mandante, del suo datore di lavoro, applicando nella sua interezza la legge 199/2006 contro il caporalato. L’approvazione della legge che ha istituito il reato di caporalato ci ha molto soddisfatto, dal 2016 ad oggi siamo già a 8mila processi contro i caporali e questo è un dato significativo, molto incoraggiante. Ma voglio ribadire che non possiamo lasciare tutto nelle mani degli organi inquirenti, della ...
  • L’eroe qualunque, il ragazzo africano che si è ribellato ai “caporali” del Sud. Marzo 20, 2018 Yvan Sagnet QUESTA è una storia d’amore nata per caso tra un bambino e un Paese, la racconta Yvan Sagnet nel suo libro Ama il tuo sogno (Fandango). Il bambino è Yvan che nel 1990 aveva 5 anni e il Paese è l’Italia. È una storia d’amore che parte dal calcio. Yvan è nato a Douala, in Camerun, nel 1985 e nel 1990, come molti bambini camerunensi, visse la cavalcata trionfale dei Leoni d’Africa nel mondiale, dalla prima partita con l’Argentina di Maradona fino ai quarti di finale contro l’Inghilterra. Napoli, domenica primo luglio. Ancora oggi chi c’era ricorda i tifosi del Camerun, coloratissimi, ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi