Di noce in noce

Quando un contadino decideva di piantare un noce, sapeva, ne era certo, che probabilmente solo suo figlio ne avrebbe assaggiato i gherigli. Non toccava a lui godere di quel gesto, era un gesto non gratuito ma “saputo”. Utopico appunto.

Di questo tratterò nel novello Blog: di un sapere che non si arrende all’illusione che la tecnica solo o una tradita scienza, seppellisca quella lungimiranza, quella qualità che ancora resiste e che abita nella ruralità.

Contatta Giacinto: g.derosario@altragricoltura.net
vedi la scheda di Giacinto de Rosario

Di noce in noce
  • E il cuoco disse: dignità vò cercando…
  • Domande, risposte. Ovvero della Cultura Popolare.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi