Corato. ‘Molini e porte aperte’, grandi e piccini alla scoperta del grano

tratto da coratoviva (leggi articolo originale)

Il miracolo del grano, dalla spiga al prodotto finito.

Un processo di lavorazione antichissimo, una vera e propria rivoluzione alimentare divenuta ormai imprescindibile nella cultura del cibo in ogni parte del mondo ed in particolare in Italia, patria della pasta e del buon pane; della pizza e della focaccia.

Ogni chicco di grano è un mondo, un microcosmo che apre le strade verso il mondo molto più ampio del gusto. Occorre tuttavia un processo di lavorazione meticoloso, attento e strutturato in diversi e complessi passaggi.

Un mondo che è stato possibile esplorare durante l’iniziativa “Molini a porte aperte”, una manifestazione di respiro nazionale alla quale hanno aderito, unici in Puglia, i Molini Casillo di Corato.

Oltre duemila ingressi per una manifestazione che ha registrato da subito il sold out e che è riuscita a catturare l’interesse di grandi e piccini, oltre che a stimolare il gusto, pienamente appagato dai fragranti prodotti sfornati al momento dal maestro pizzaiolo Michele Aucelli della pizzeria Le Coq e dai saporiti panzerotti di “Frisce e mange”.

Un plauso per l’iniziativa, pienamente riuscita, è stato espresso dalla Sen. Angela Bruna Piarulli. «Sono onorata di conoscere personalmente, da circa un trentennio, i fratelli Francesco, Mimmo, Pasquale e Cardenia Casillo. La giornata “Molini a porte aperte” celebratasi ieri non poteva che avere come protagonista il gruppo di aziende leader nella trasformazione e commercializzazione del grano a livello europeo e, direi, mondiale. Aziende con altissimi standard di qualità, in cui tecnologia ed innovazione si legano all’esperienza acquisita in cinquant’anni di attività. Nel 1958 a Corato nasce l’attività molitoria, con Vincenzo Casillo. Da allora l’azienda ha avviato un processo di crescita costante grazie all’impegno dei fratelli Casillo che, con grande umiltà e responsabilità, hanno continuato a portare avanti tali aziende adeguandosi anche alle sopravvenute esigenze».

La buona riuscita della manifestazione è anche il frutto di un grande lavoro che ha coinvolto tantissimi operatori, partendo dall’accoglienza passando per coloro che hanno allestito gli stand, i tecnici della GT Production per il service audio video, gli speaker di Radio Selene per l’animazione e tutti coloro che non lavorato dietro le quinte.

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi