Ue: bando quasi totale ai pesticidi che uccidono le api

tratto da Il Salvagente (leggi articolo originale)

Gli stati membri hanno votato a favore del divieto quasi totale sull’uso di insetticidi neonicotinoidi in tutta l’Unione europea. La mossa è un’estensione delle restrizioni in vigore dal 2013 e segue lo studio con cui l’Efsa ha confermato che queste sostanze chimiche rappresentano una minaccia per molte specie di api, indipendentemente da dove o come vengono utilizzate nell’ambiente esterno.
I neonicotinoidi sono la classe di insetticidi più utilizzata al mondo, ma le preoccupazioni sul loro impatto sulle api sono state rafforzate da molteplici sforzi di ricerca.

Nel 2013 l’Unione europea ha optato per un divieto parziale sull’uso delle tre sostanze chimiche in questa classe: imidacloprid, clothianidin e thiamethoxam.

Le restrizioni applicate alle colture includono mais, grano, orzo, avena e colza. Con il voto di oggi, tutti gli usi esterni delle sostanze chimiche sono vietati. I coltivatori saranno liberi di usare i neonicotinoidi nelle serre in tutta l’Ue. E’ bene ricordare che altri neonicotinoidi tra cui il thiacloprid e il sulfoxaflor continueranno ad essere esenti dal divieto.

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi