“Mai Piu'”: ad Acate la giornata Mondiale di lotta contadina il prossimo 17 aprile


per-la-terra-iniziativa-acate

Il prossimo 17 aprile si celebrerà la “Giornata Mondiale di lotta contadina”, giornata dedicata a quanti soccombono e sono soffocati dalla pressante crisi agricola che continua a colpire le aree rurali italiane.

“Maipiù” lo slogan della giornata indetta dalla Confederazione Altragricoltura, LiberiAgricoltori insieme alla Rete dei Municipi Rurali che ha più il sapore di un grido di rabbia, ma soprattutto denuncia; una presa di posizione su come la crisi delle aziende agricole produttive italiane è ormai intollerabile e non può più essere sottaciuta o nascosta.

Le associazioni, pertanto invitano all’Assemblea pubblica che si tiene in Acate presso il Castello dei Principi di Biscari (RG), martedi 17 aprile 2018, alle ore 18.30.

All’indomani della morte di un giovane agricoltore a Vittoria, Giovanni Viola, che non ha retto alle difficoltà finanziarie determinate dal crollo dei prezzi al campo, si leva alta la voce degli agricoltori siciliani.

Servono risposte urgenti e subito ed ognuno deve assumere la responsabilità di proposte capaci di offrire, a chi lavora la terra, la garanzia di un presente e un futuro di dignità. Serve una Riforma profonda dell’Agroalimentare italiano che restituisca centralità alle aziende agricole garantendo loro reddito e diritti a produrre ed ai cittadini assicurando il diritto ad un cibo sano ed a prezzi giusti.

Proposte di Riforma che i movimenti stanno ponendo a fondamento della Costituente dell’Alleanza per la Riforma dell’Agroalimentare italiano fondata sui principi della Sovranità Alimentare.

Serve anche una capacità nuova di organizzarsi per raggiungere obiettivi concreti in modo da assicurare fin da questa stagione agraria che si apra un percorso per le aziende e chi lavora la terra di diritti e di libertà.

Con questo intendimento Altragricoltura e LIberiAgricoltori rinnovano l’invito a incontrarci ed a partecipare rivolto ai sindaci, alle istituzioni di territorio, agli agricoltori, alle associazioni e movimenti ed ai cittadini.

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi