Invito alla stampa. Nuovi atti sulle elezioni al Consorzio di Basilicata e petizione

MOVIMENTO RISCATTO
Altragricoltura, LiberiAgricoltori, UCI Basilicata

Le istituzioni di Basilicata devono superare la prova della trasparenza e sdella certezza del diritto. Per questo domenica prossima non si poissono tenere le elezioni al Consorzio di Bonifica fondate su atti e presupposti falsi. Riscatto presenta nuovi atti e nuove iniziative per porre all’opinione pubblica nazionale il caso di una Regione in cui vengono convocati a votare migliaia di morti.
Lunedi 9 luglio conferenza stampa fra le 12 e le 12,30 a Matera alla Casa degli Agricoltori in Via Collodi 2

Dopo la denuncia alla Procura della Repubblica perché accerti le responsabilità del Commissario del Consorzio di Bonifica nella convocazione delle elezioni previste per il 15 luglio e dopo la notifica formale delle richieste alla Regione Basilicata, il Movimento Riscatto e le Associazioni che lo stanno sostenendo nella sua iniziativa per la trasparenza nelle Elezioni al Consorzio di Bonifica produce nuovi atti per evitare che si compia quella che definisce “Le elezioni truffa”.
“Sottolineiamo l’importanza di intervenire per garantire credibilità alle istituzioni di Basilicata messe alla prova in questi giorni dalle iniziative della magistratura” Ha commentato Gianni Fabbris “Restituire serenità e certezza di diritto al processo che dovrebbe decidere il coinvolgimento dei cittadini e degli agricoltori nella gestione di un Ente con cento milioni di euro di debiti che fino qui è stato un grande carrozzone è la prova di come le classi dirigenti della Regione sapranno affrontare questa fase delicata per la Regione”.
Lunedi 9 luglio fra le ore 12 e le ore 12,30 in Conferenza stampa, Riscatto e le Associazioni che lo sostengono (Altragricoltura, LiberiAgricoltori e UCI Basilicata) divulgheranno nuovi documenti e atti alla Magistratura ed al Consorzio e avvieranno la petizione nazionale al Presidente della Repubblica, al Presidente della Camera dei Deputati e del Senato con la campagna di informazione alla stampa nazionale perché non avvenga nel silenzio e nell’omertà il colpo di mano convocando al voto migliaia di morti, in spregio alle regole di trasparenza e democrazia e senza alcun controllo vero su quanto sta accadendo.
La stampa è invitata.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi