Vertenza Conte. Per la seconda volta la controparte non rispetta la parola data.

Com. Stampa

Il Sindaco di Tursi aveva riconvocato il tavolo di mediazione per ieri

17 luglio alle ore 16
La controparte che pensa di mettere le mani per un tozzo di pane sulla vita e l’azienda di Angela e Leonardo, nonostante si fosse impegnata a partecipare per la seconda volta ha disertato il tavolo.
Sabato mattina ore 11 a Policoro in Piazza Heraclea, annunciamo la risposta. Noi facciamo sul serio.
Oggi abbiamo chiesto l’incontro al Questore di Matera e domani sera riunione organizzativa.

conte“Nonostante tutta la nostra buona volontà a ricercare e trovare un accordo” ha dichiarato Fabbris “qualcuno fa finta di non capire e pensa di non dover rispondere dell’immoralità di un gesto cui sarà chiamato a dare conto”.
Un paio di settimane fa l’Ufficiale Giudiziario venuto ad eseguire la presa in possesso dell’Azienda di Angela e Leonardo da parte di chi ha comprato all’asta i beni di un’azienda viva ed in piena fase di rilancio, aveva sospeso la procedura di fronte alla presa d’atto che il Sindaco di Tursi aveva offerto la mediazione per trovare una soluzione e che il Comitato di sostegno ad Angela e Leonardo aveva ampiamente dichiarato la disponibilità ad una mediazione.
La controparte aveva preso atto e dichiarato la propria disponibilità a sedere ad un tavolo di confronto ma aveva mandato a vuoto il primo incontro con motivazioni assolutamente pretestuose e strumentali cui lo stesso sindaco aveva risposto con una ulteriore convocazione per ieri pomeriggio presso il Municipio di Tursi.
Anche questa volta la controparte non si è presentata preferendo, evidentemente, la strada di non rispettare la parola data e dimostrando fino in fondo la strumentalità degli argomenti di chi da un anno e mezzo continua a far finta di non capire.
“Noi facciamo sul serio” ribadisce Gianni Fabbris che annuncia la convocazione di una conferenza stampa per domattina 19 luglio alle ore 11 in Piazza Eraclea a Policoro quando inizierà il presidio base della organizzazione del Comitato di sostegno.
Nella Conferenza Stampa di sabato 19 a Policoro Altragricoltura darà conto delle prossime mosse sulla base di una serie di consultazioni ed incontri che stanno avvenendo in queste ore.
Stamattina Fabbris aveva incontrato su questa vicenda a Potenza l’Assessore Regionale all’agricoltura Michele Ottati ed oggi alle ore 18 sarà alla Questura di Matera avendo chiesto un incontro al Questore per rappresentare la criticità della situazione delle aziende vendute all’asta nel Metapontino ed, in particolare, della vicenda di Leonardo e Angela.
“Ad ogni modo” ha dichiarato Gianni Fabbris “siamo intenzionati ad andare fino in fondo anche perchè noi siamo abituati a rispettare la parola data e consideriamo l’impegno per difendere questa azienda come un impegno assunto nei confronti dei tanti e tante che vivendo la crisi sono quotidianamente alla mercè di usurai e sciacalli di ogni genere”

Crisi agricola: un silenzio assordante. La testimonianza di Leonardo Conte.

L’azienda Conte non passerà di mano, ci stiamo organizzando

Invito il 23 gennaio a Policoro: contro gli sciacalli nel Metapontino

Nasce Rinascita Lucana, prima associazione in difesa della terra e di chi la lavora.

Contro gli sciacalli: prossima tappa a Policoro, stiamo preparando la risposta!

Giù le mani dal lavoro contadino

Invito alla stampa

Giù le mani dalla terra di Leonardo e Angela

Aggiornamenti sulla vertenza Conte. La dignità e il futuro delle aziende agricole non si comprano all’asta.

Un commento su “Vertenza Conte. Per la seconda volta la controparte non rispetta la parola data.

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi